Tempo di lettura: 2 minuti

IL TABELLINO:

ASCOLI-ATALANTA 1-1 (primo tempo 0-0)

RETI: 8′ st Faisca, 16′ st Doni

ASCOLI (4-3-1-2): Guarna; Gazzola, Faisca, Micolucci, Calderoni; Moretti, Pederzoli, Di Donato (34′ st Uliano); Feczesin; Lupoli (42′ st Romeo), Cristiano (23′ st Giorgi). In panchina: Maurantonio, Marino, Ciofani, Mendicino – All. : Castori

ATALANTA (4-4-2): Consigli; Bellini (31′ st Ferri), Capelli, Manfredini, Peluso; Padoin, Barreto, Carmona, Bonaventura (11′ st Doni); Marilungo (11′ st Tiribocchi), Ruopolo – In panchina: Frezzolini, Delvecchio, Ferreira Pinto, Bjelanovic – All.: Colantuono

Arbitri: Stefanini di Prato (Meli-Costanzo/Palazzino)

Note: gara di andata: Atalanta-Ascoli 2-1 — spettatori: 6mila circa – recuperi: 0′ e 3′LE PAGELLE:

ALL.: COLANTUONO 6: bene per il punto ottenuto in una situazione di iniziale svantaggio e per i cambi azzeccati, meno per una squadra che, a tratti, è apparsa in affanno.

CONSIGLI 6.5: sempre attento, lo dimostra il finale in cui salva sulla punizione prima del recupero.

BELLINI 6: tiene bene finchè sta in campo, poi deve uscire per qualche noia muscolare di troppo.

CAPELLI 6.5: controlla con ordine le scorribande avversarie dalle sue parti.

MANFREDINI 6.5: si dimostra attento e fisicamente pronto al rientro dopo l’infortunio. Bene.

PELUSO 6: sul gol sta anche lui un po’ troppo a guardare. Benino.

PADOIN 6: meno in palla che nelle ultime partite, complessivamente però non sfigura.

BARRETO 6: sufficiente, non illumina il gioco come dovrebbe.

CARMONA 5.5: qualche imprecisione di troppo.

BONAVENTURA 5.5: dopo due gare ben oltre la sufficienza, oggi non riesce ad incidere come dovrebbe nella fluidità del gioco nerazzurro.

MARILUNGO 5: decisamente non è stata la sua partita. Poche occasioni costruite in un match difficile per un attaccante dalle sue caratteristiche.

RUOPOLO 5.5: troppo impreciso la davanti, sicuramente può fare di più.

SOSTITUZIONI:

DONI 7: il suo gol scuote la squadra che aveva appena subito il gol. Dopo lo schiaffone serviva la reazione del vero capitano per rientrare in pista. Grande!

TIRIBOCCHI 6: si rende pericoloso in un paio di occasioni, ma non riesce ad incidere.

FERRI s.v.: rileva Bellini nel finale.

image_pdfimage_print