Tempo di lettura: 2 minuti

ALL.: GASPERINI 7: primo tempo bruttino, ma la mossa vincente dell’ingresso di Soppy spacca la partita e la porta dalla sua. Altro record alla guida della Dea per lui conquistando questo primato solitario che, conterà pur poco alla quinta giornata, ma vale un’altra pagina di storia nerazzurra.

MUSSO 7.5: provvidenziale in avvio di gara dove compie probabilmente le uniche parate del match, ma che parate! Decisivo su Caprari prima e Dani Mota poi: bravissimo!

HATEBOER 6.5: prima arretrato, poi avanzato nella ripresa, tutto sommato buona la sua prova.

TOLOI 6.5: parte con un brivido con quell’errore che consente a Caprari di sfiorare il gol, poi però non ne sbagli più. Bene.

DEMIRAL 7: il solito baluardo insuperabile la dietro. Molto molto bene!

ZAPPACOSTA 5.5: la condizione non è ancora al top, e si vede. Anche oggi solo un tempo in cui combina davvero pochino. (SOPPY 7: che impatto sul match. Pare tarantolato in campo al punto tale che i giocatori del Monza non sanno come fermarlo; da un suo guizzo prende il via l’azione del vantaggio).

DE ROON 6.5: attento e ordinato, coordina bene le operazioni in mezzo al campo.

KOOPMEINERS 6.5: oggi non va a segno ma fornisce il suo importante contributo alla causa.

LOOKMAN 7: un tempo in naftalina, poi nella ripresa esce allo scoperto e si scatena mettendoci l’assist sul gol del vantaggio e timbrando il raddoppio con la complice deviazione di un difensore brianzolo (BOGA s.v.: dentro nel finale).

EDERSON 6.5: anche lui va a rilento nei primi quarantacinque di gioco, poi cresce nella ripresa e piazza la sterzata decisiva in occasione del raddoppio (MAEHLE s.v.: pochi minuti per lui).

MALINOVSKYI 6: un po’ fumoso, non riesce ad incidere in modo determinante. (SCALVINI 6: una ventina di minuti, un errore di leggerezza su un pallone perso e poco altro).

HOJILUND 7: il biondino rompe il match e anche il ghiaccio in serie A con la sua prima rete nonostante la gioia sia prima fermata dall’arbitro e poi giustificata invece dal Var. Gioca bene e va a segno nel momento decisivo per rompere il ghiaccio. Molto bene! (PASALIC 6: agisce come rifinitore nel finale. Benino).

image_pdfimage_print