Tempo di lettura: 3 minuti

BENE BERISHA E PAPU, IN MEZZO MANCA QUALITA’

Nel naufragio in quel di Cagliari resta davvero ben poco da salvare di questa Atalanta: dalle scelte abbastanza discutibili di Gasperini sino ad un centrocampo privo di qualità e poco utile per il gioco che l’ex mister del Genoa vorrebbe proporre. Le poche note positive arrivano dall’esordio di Berisha tra i pali che evita la goleada e da un Gomez mai domo e tra i pochi a crederci sino alla fine.

LE PAGELLE

ALL.: GASPERINI 4.5: ci ricasca. Trovata una mezza quadra domenica con il Toro torna sulla sua difesa a tre per sei minuti, il tempo di prendere il gol dell’1-0 per poi tornare a quattro e prendendo persino in mano la partita; certo c’è da chiedersi cosa avrà pensato quando Paloschi ha fallito il rigore generoso concesso, ma in avvio di ripresa spezza il buon equilibrio sin li ottenuto togliendo Masiello per D’Alessandro e spalancando autostrade ai sardi che lo impallinano altre due volte. Fatichiamo anche noi a spiegarci tutto questo, lo stato confusionale della squadra è anche figlio di diversi suoi errori.

BERISHA 6.5: ne prende tre, ma ne evita almeno altri due. Buon esordio per lui al posto dell’infortunato (?) Sportiello.

MASIELLO 6: un primo tempo discreto, poi la sostituzione: non si capisce se per problemi fisici o semplice scelta tecnica. Mistero. (D’ALESSANDRO 5.5: la squadra sbanda nella ripresa, oggi la sua velocità non serve a molto nel disastro generale).

TOLOI 5: fa un po’ fatica a contenere lo scatenato attacco sardo.

ZUKANOVIC 5.5: anche per lui una partita difficile condizionata anche da continui cambi tattici che disorientano un po’ tutti.

CONTI 5: riproposto titolare a sorpresa, non sfrutta al meglio l’occasione concessa con una prestazione insufficiente.

KESSIE 6: il suo voto basso rispetto alla sua media di questo inizia stagione testimonia il momento decisamente difficile dei suoi compagni. Tra i pochi a salvarsi.

CARMONA 5.5: fa un po’ fatica a farsi notare, nella ripresa esce zoppicando. Da rivedere (GRASSI 5.5: può davvero farci poco anche lui…)

KURTIC 5: partita difficile anche per lui, il tentativo di far rimpiangere il meno possibile Cigarini e De Roon è estremamente complicato… (GAGLIARDINI 5: mossa a sorpresa, non lascia particolari tracce di se sul campo.)

KONKO 6: tutto sommato fa vedere qualcosa di buono, specialmente nel primo tempo quando, rientrando in difesa,

PALOSCHI 4: difficile dover essere così cinici, specialmente perchè non è mai facile dover dar dei votacci ma purtroppo oggi si è avuta la dimostrazione di come, sino ad oggi, il maggior investimento estivo dell’Atalanta non stia dando i suoi frutti…

GOMEZ 6.5: spiraglio di luce in mezzo al buio: qualche bella giocata, il rigore procurato e avversari spesso in difficoltà contro di lui… ce ne vorrebbero undici così ma, ahinoi, ne abbiamo soltanto uno.

TOP…

BERISHA: tre gol incassati ma almeno un paio di interventi importanti per evitare che il passivo assumesse dimensioni mostruoese. Difficile capire se il mal di schiena di Sportiello sia vero oppure no, certo in una difesa che fa più acqua di un groviera le sue parate tengono a galla i suoi per un po’.

GOMEZ: come già detto sopra è sicuramente tra i più in palla di questa nefasta partita. Si procura anche il rigore che però Paloschi getta alle ortiche ed anche a gara ampiamente chiusa è l’unico a provarci sino in fondo.

…& FLOP

PALOSCHI: riprendiamo il discorso di prima, la storia oggi ha viaggiato all’incontrario: prende subito il pallone come l’arbitro fischia il rigore, va sul dischetto e calcia come peggio poteva il pallone del possibile 1-1 cambiando di fatto la storia del match. Momento delicato, escluderlo potrebbe significare giocarsi la possibilità di ritrovarlo motivato in campo per sempre, ma allo stesso tempo una nuova chance potrebbe essere rischiosa in un match come quello di mercoledì col Palermo che sa già di ultima spiaggia…

image_pdfimage_print