Tempo di lettura: 2 minuti

Clima da rompete le righe in casa nerazzurra dove comunque le migliori notizie arrivano dai giovani che oggi sono scesi in campo al Massimino: se Kone e le parate di Sportiello non erano certo una scoperta, Caldara ha tenuto bene per un tempo mentre Olausson come è entrato ha sfiorato il pareggio. Sfortunato Bentancourt che poteva subito trovare la via del gol ed ha causato invece lo sfortunato rigore che ha regalato la vittoria al Catania. Intramontabile Denis, suo lo zampino nel gol del momentaneo 1-1.

IL TABELLINO:

ATALANTA-CATANIA 2-1 (primo tempo 0-0)

RETI: 20’ st Lodi, 35’ st Kone, 46’ st Bergessio su rigore

CATANIA (4-3-3): Frison; Gyomber, Bellusci, Capuano, Monzon (43’ st Aveni sv); Izco, Rinaudo, Fedato (41’ st Aveni); Leto (11’ st Lodi), Bergessio, Castro – In panchina: Lovric, Ficara, Almiron, Legrottaglie, Boateng, Cabalceta, Petkovic, Biraghi, Garufi, Plasil – All.: Pellegrino

ATALANTA (4-3-2-1): Sportiello; Raimondi, Benalouane, Bellini, Brivio (1’ st Caldara); Kone, Cigarini (20’ st Olausson), Baselli; Brienza (27’ st Bentancourt), Moralez; Denis – In panchina: Frezzolini, Nica, Scaloni, Giorgi, Estigarribia, Migliaccio, Bonaventura, De Luca – All.: Colantuono

ARBITRO: Aureliano di Bologna

NOTE: gara di andata: Atalanta-Catania 2-1 – spettatori 12.500 circa. Ammoniti Kone, Cigarini e Izco. Corner 4-4. Recupero 0’+3’

LE PAGELLE:

ALL.: COLANTUONO 6: ci prova, inventandosi una squadra formata da un mix tra titolari e giovani, tiene bene la gara ma un paio di distrazioni risultano fatali. Peccato non aver centrato il record di punti, ci riproveremo la prossima stagione. Grazie mister!

SPORTIELLO 6.5: almeno un paio di ottimi interventi, spettacolare quello su Berghessio che va praticamente a botta sicura trovando gli istinti felini del portiere nerazzurro. Può poco sui gol subiti.

RAIMONDI 6: stanco nel finale, fa vedere buone cose specie nel primo tempo.

BENALOUANE 6.5: va vicino al gol di testa due volte, nella seconda il portiere del Catania si deve superare.

BELLINI 6.5: cuore di capitano, ennesima buona prova che fa ben sperare per il futuro.

BRIVIO 6: un tempo senza infamia e senza lode per lui, lascia spazio a Caldara in avvio di ripresa.

KONE 6.5: dopo quello in coppa contro il Sassuolo, ecco anche la prima rete in serie A. Il ragazzo farà strada, se son rose fioriranno!

CIGARINI 6: qualche buon lancio dei suoi, complessivamente appare stanco dopo una buonissima stagione.

BASELLI 6: si vede pochino, qualcosina nella ripresa ma da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. Deve crescere.

BRIENZA 6: eroe nella gara contro il Milan, disputa una discreta partita senza particolari acuti.

MAXI MORALEZ 6: tante buone giocate ma anche qualche pallone sprecato di troppo. Benino.

DENIS 6: graffia anche nell’ultima di campionato; nell’azione che porta all’1-1 c’è il suo zampino sulla conclusione che il portiere del Catania devia sulla traversa prima che Kone rimetta in rete. Grazie Tanque!

SOSTITUZIONI:

CALDARA 6: un tempo da titolare in serie A, realizza il sogno di qualsiasi ragazzo che gioca a calcio.

OLAUSSON 6.5: il ragazzo ha stoffa, subito almeno un paio di ottimi palloni per i compagni, sfiorando anche il gol.

BENTANCOURT 6: nel finale la combina grossa causando il penalty che porta alla vittoria il Catania. Un peccato veniale che gli si può perdonare in una gara priva di significati importanti.

image_pdfimage_print