Atalanta, arriva un altro brodino: 0-0 ad Empoli, ma c’è molto da rivedere

Tempo di lettura: 4 minuti

SERIE A, TREDICESIMA GIORNATA

EMPOLI-ATALANTA 0-0: SPORTIELLO CI SALVA, MA IL GOL NON ARRIVA

Pari a reti inviolate al Castellani per la squadra di Colantuono che porta a casa un punto al termine di una gara piuttosto sofferta, soprattutto nella ripresa. E dire che l’avvio è stato incoraggiante per i nerazzurri che si son subito resi pericolosissimi con Denis mentre i padroni di casa centrano in pieno il palo con Verdi con la deviazione determinante di Sportiello. Ripresa con l’Atalanta più sulla difensiva ed i toscani che non sfondano in un match piuttosto avaro di emozioni. La classifica si muove di poco, la terz’ultima rimane distente solamente di una lunghezza, e il gol non è arrivato neanche oggi.

Empoli: senza più alibi, senza più scusanti. Dopo la sconfitta (immeritata) interna con la Roma ed esaurito il lotto delle big del campionato che i nerazzurri si sono trovati di fronte in questa prima parte di torneo, per la squadra di Colantuono arriva il momento della verità: traballante sul filo di una classifica quasi da allarme rosso arriva l’incrocio diretto del Castellani contro l’Empoli per una Atalanta bisognosa di ritrovare gioco, certezze e, soprattutto, punti. Per farlo serve la concentrazione giusta e quella voglia di lottare e grinta viste raramente in questo sprazzo di stagione contro la squadra toscana che sta vivendo un momento più che positivo dopo due vittorie consecutive e con i bomber Tavano e Maccarone che dimostrino ancora una volta come il gol pare non aver età.

RIENTRA IL CIGA: reduci da una tribolata settimana anche sul fronte delle decisioni post-scontri tra tifosi e polizia dopo il match con la Roma e la decisione di vietare le trasferte ai tifosi nerazzurri per i prossimi tre mesi, l’Atalanta si affida al tandem Moralez-Denis e la conferma di Gomez in mezzo al campo con la speranza che la seconda gara da titolare per Gomez porti ulteriori passi avanti nello stato di forma dell’ex giocatore del Catania. Nell’Empoli inutile sottolineare come l’eterna coppia del gol Maccarone-Tavano sia una delle principali insidie nella squadra di Sarri che bene sta facendo in questo avvio di stagione.

SUBITO SUPER-SPORTIELLO: quarto minuto ed i nerazzurri sono subito pericolosi quando Denis riceve un bel cross in area e colpisce di testa con la sfera che esce di un soffio; ancor più increbile l’occasione che sciupano i padroni di casa al settimo quando Verdi riceve un’ottima palla in area nerazzurra, ma il super-riflesso di Sportiello è fondamentale per deviare la palla sul palo e salvare l’Atalanta da una quasi sicura capitolazione.

RAIMONDI K.O.: brutta tegola per i nerazzurri al decimo minuto quando Raimondi cade male dopo un contrasto gioco ed è costretto ad uscire dolorante per un problema al ginocchio: entra D’Alessandro al suo posto ma per il difensore atalantino si teme un lungo stop. Dopo diversi spunti di cronaca nei primi minuti, il match cala vistosamente di intensità con le emozioni che arrivano davvero col contagoccie.

ZERO EMOZIONI: poco dopo la mezz’ora Empoli pericoloso quando Maccarone entra con libertà in area atalantina ma viene ben contrastato da Zappacosta che devia in corner; un minuto dopo ci prova Cigarini con un siluro da fuori area e il pallone che sfila sul fondo. Appena prima del minuto di recupero è Dramè a mettersi in evidenza in area toscana in occasione di un corner andando a colpire di testa e mandando la sfera fuori di poco per quello che è l’ultimo sussulto di un primo tempo che va così in archivio con le due squadre ferme sullo 0-0.

RIPRESA FOTOCOPIA: si riparte senza nessun cambio durante l’intervallo e con i padroni di casa che si proiettano subito in avanti con Valdifiori che ci prova dalla distanza e Sportiello che para senza problemi. Ancora la squadra di Sarri al sesto arriva in area con Maccarone che conclude ma Sportiello respinge coi piedi, sul capovolgimento di fronte Gomez conclude dal limite dell’area ed il portiere Sepe fa sua la sfera. Al quarto d’ora tocca a Migliaccio far il suo ingresso in campo al posto di Gomez nello scacchiere di mister Colantuono mentre l’Empoli fa di più la partita rispetto al primo tempo.

MEZZA DELUSIONE: minuti che scorrono e match che non si sblocca con i nerazzurri racchiusi nel loro fortino e l’Empoli che mantiene il controllo delle operazioni mentre Colantuono si gioca l’ultimo cambio alla mezz’ora inserendo Del Grosso al posto di Dramè. Brivido al quarantesimo quando Maccarone ha ancora la forza per seminare il panico in area atalantina e concludere e Stendardo devia involontariamente in corner sfiorando l’autogol. Assedio dei toscani nel finale che non produce fortunatamente effetti ed il match del Castellani va così in archivio dopo tre minuti di recupero con uno 0-0 che sicuramente fa più piacere ad un’Atalanta che si porta a casa il punticino senza però trovare quella svolta cercata a dirla tutta un po’ poco dal punto di vista realizzativo. Tutto rimandato, insomma, alla gara di domenica con il Cesena, senza dimenticare l’appuntamento di mercoledì con la sfida interna contro l’Avellino per cercare il pass per gli ottavi di Coppa Italia. La ricerca del gol continua…

IL TABELLINO:

EMPOLI-ATALANTA 0-0

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce (dal 29’ s.t. Laxalt); Verdi (dal 15’ s.t. Pucciarelli); Tavano (dal 34’ s.t. Mchedlidze), Maccarone – A disposizione: Pugliesi, Bassi, Perticone, Barba, Bianchetti, Moro, Signorelli, Zielinski, Aguirre – All.: Sarri

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Zappacosta, Stendardo, Cherubin, Dramé (dal 29’ s.t. Del Grosso); Raimondi (dal 10’ p.t. D’Alessandro), Carmona, Cigarini, A. Gomez (dal 15’ s.t. Migliaccio); Moralez; Denis – A disposizione: Avramov, Bellini, Biava, Benalouane, Baselli, Spinazzola, Molina, Grassi, Bianchi – All.: Colantuono

ARBITRO Peruzzo di Schio

NOTE: spettatori: 6.900 circa – ammoniti: Croce (E), Tavano (E), Dramé (A), Cigarini (A) e Migliaccio (A) – calci d’angolo: 11-2 per l’Empoli –  recuperi: 1’p.t. e 3′ s.t.

image_pdfimage_print