Tempo di lettura: 2 minuti

PERCHE’ POTREBBE SERVIRE ANCORA UN PUNTO

Diciamocelo chiaramente: presi da euforia e gioia per il successo sul Chievo e guardando semplicemente i nove punti (ma con lo scontro diretto a favore dei nerazzurri) di distanza che ci separano dal Palermo terz’ultimo persino lo speaker del Comunale oggi ha ufficializzato, al triplice fischio del direttore di gara, la salvezza aritmetica di Sportiello e compagni. Ebbene, i matematici più esperti hanno invece trovato un neo, seppur remoto ma da tenere assolutamente in considerazione, in questa sentenza: tecnicamente alla matematica salvezza dell’Atalanta mancherebbe un punto, e vi spieghiamo il perchè.

CON PALERMO E UDINESE A QUOTA QUARANTUNO: in caso di arrivo a tre di Atalanta, Palermo e Udinese al terzultimo posto a quota 41 punti, con il Carpi che conquista almeno 10 punti nelle ultime quattro partite (questa sera giocherà in casa contro l’Empoli) scavalcando il trio, a retrocedere per la classifica avulsa sarebbe proprio la squadra bergamasca. Sì, perché il Palermo ha già conquistato 7 punti nei confronti diretti (due vittorie con l’Udinese e un pareggio con l’Atalanta), l’Udinese salirebbe a 6 (deve ancora giocare con l’Atalanta, contro la quale ha vinto all’andata, e ipotizziamo che prevalga anche nel ritorno) e l’Atalanta resterebbe a 4 (vittoria e pareggio contro il Palermo, due ko con l’Udinese).

Chiaro, è una ipotesi veramente remota (facciamo tutti gli scongiuri del caso e tocchiamo ferro) ma ad oggi verificabile e personalmente credo anche di dovermi scusare con i lettori per questo scivolone a cui l’euforia dalla vittoria sul Chievo ha portato me, come molte altre testate nazionali e locali ad ufficializzare il raggiungimento della salvezza atalantina. Semplicemente ad altri è bastato correggere i propri articoli in corsa o cambiarne il titolo, dal mio punto di vista ritengo più corretto dover precisare il tutto in queste quattro righe di spiegazioni semplici e per tutti, con l’augurio che resti una inutile precisazione e che venga comunque ricordato come la domenica appena trascorsa quella della salvezza della nostra cara Atalanta.

image_pdfimage_print