Tempo di lettura: 2 minuti

I seriani vincono nell’anticipo della ventitreesima giornata al Picchi di Livorno grazie ad una grandissima partita dei ragazzi di Mondonico (1050 panchine oggi per lui) che rimontano l’iniziale svantaggio subito da Tavano su rigore e, con le reti di Momentè e Grossi ribaltano il punteggio nel primo tempo – Una ripresa di sofferenza e con un paio di splendide parate di Tomasig regala la seconda vittoria esterna stagionale all’AlbinoLeffe su un campo difficilissimo.

L'esultanza di Matteo Momentè dopo il gol dell'1-1

Livorno: colpo grosso dell’AlbinoLeffe. La squadra di Mondonico, in rimonta, viola (1-2; tutte le reti nella prima frazione) Livorno e guadagna tre punti tutti d’oro in ottica salvezza. Per i toscani, alla seconda sconfitta consecutiva, uno stop grave che allontana il sogno promozione. Il risultato è sorprendente e punisce in modo severo Tavano e compagni. I l Livorno, dopo un primo tempo incolore, ha spinto con generosità. La porta di Tomasig, nella ripresa, è sembrata però, stregata.

Premiata la caparbietà dei lombardi, grintosi, organizzati e abili a sfoderare la sciabola quando necessario. I locali – che hanno accusato più del lecito dell’assenza dello playmaker Iori, squalificato – sbloccano la situazione, al 9′, su rigore. Su errore della difesa avversaria, Dionisi recupera il pallone sulla fascia destra, entra in area e viene ingenuamente atterrato da capitan Previtali. L’arbitro indica il dischetto. Tavano trasforma il penalty con un rasoterra sulla propria sinistra. Tomasig intuisce, ma non arriva a toccare la sfera che si insacca: 1-0. L’AlbinoLeffe pareggia al 21′. Tiro dalla distanza di Cocco, tocca Knezevic e il pallone si impenna, per la apparentemente comoda presa aerea di De Lucia. Sulla sfera si avventa Momentè, che ‘spaventa’ il portiere dei toscani, costringendolo alla papera. L’estremo difensore perde la palla e lo stesso Momentè, a porta sguarnita, può appoggiare per la più facile delle reti.

Al 37′ doppia prodezza di Tomasig, su Barusso (violenta punizione) e su Tavano (che prova il tap in). Al 43′ gli ospiti passano in vantaggio. Barusso perde palla a metà campo. Gli amaranto sono sbilanciati e Grossi può partire in velocità palla al piede. L’esterno di centrocampo dei lombardi, dopo una corsa di 40 metri, può, da posizione leggermente defilata dalla destra, scaricare in rete. Battuto De Lucia, stavolta incolpevole. Clamorosamente i seriani si portano sull’1-2. Nella ripresa Pillon prova le carte Surraco, Prutsch e Danielevicius. L’assalto è vano. Al 23′ palo esterno di Dionisi di testa. Pochi secondi più tardi Miglionico, a tu per tu con Tomasig, spedisce fuori. L’AlbinoLeffe si chiude e, sia pur soffrendo, difende il preziosissimo successo.

IL TABELLINO:

LIVORNO-ALBINOLEFFE 1-2 (primo tempo 1-2)

RETI: 8’ pt Tavano (rig), 20’ pt Momentè, 42’ pt Grossi

LIVORNO (4-4-2): De Lucia; Perticone, Knezevic, Miglionico, Lambrughi (21’ st Danilevicius); Pagano, Barusso (11’ st Prutsch), Luci, Schiattarella; Dionisi, Tavano –  Allenatore: Pillon

ALBINOLEFFE (4-4-2): Tomasig; Luoni, Bergamelli, Piccinni, Regonesi; Grossi (26’ st Salvi), Hetemaj, Previtali, Foglio (22’ st Martinez); Momentè (31’ st Cisse), Cocco – Allenatore: Mondonico

Arbitro: Palazzino di Ciampino

Note: gara di andata: AlbinoLeffe-Livorno 0-3

Get the Flash Player to see this player.

image_pdfimage_print