Tempo di lettura: 3 minuti

TIM CUP, III° TURNO ELIMINATORIO

ATALANTA-BARI 3-0: facile vittoria dei nerazzurri nell’ultimo impegno prima dell’inizio del campionato previsto per domenica prossima. Con il netto successo sul Bari la squadra di Colantuono accede al quarto turno di Coppa Italia dove incontrerà il Sassuolo. Atalanta subito determinata ed in vantaggio al settimo minuto con Livaja che raddoppia alla mezz’ora grazie anche alla prova davvero importante di Maxi Moralez. Nella ripresa i nerazzurri gestiscono il match e, ad un quarto d’ora dalla fine, arriva anche il sigillo di De Luca per il definitivo 3-0.

Bergamo: non può che essere buona la prima uscita ufficiale dei nerazzurri che, ad una settimana dal via del campionato, liquida con tre reti il Bari e supera il primo step in Coppa Italia in un turno che, non ha mancato di regalare sorprese: il rischio di queste partite è infatti quello di incappare in brutte figure che possano scatenare il disappunto degli addetti ai lavori oltre che i classici mal di pancia dei tifosi dubbiosi. Così non è stato, per un’Atalanta determinata e quadrata che ha messo l’avversario sin da subito nella sua area di rigore, caparbia a trovare subito il gol del vantaggio che ha di fatto messo il match in discesa per la compagine di mister Colantuono.

In scioltezza: la qualificazione, dicevamo, non è mai stata in dubbio, con i padroni di casa in avanti già dall’ottavo proprio con Livaja, che riceve un assist di Maxi Moralez, si accentra e con una botta sul primo palo sorprende Guarna. Brivido per i nerazzurri dieci minuti dopo, quando Fedato appena entrato in area, da posizione centrale, scarica un destro che finisce fuori per una questione di centimetri. Superato lo spauracchio torna a dettare i tempi la squadra di Colantuono che sfiora il raddoppio alla mezz’ora con Denis, che tocca di destro su cross dal fondo di Carmona, ma Guarna respinge. L’estremo difensore barese non può però nulla un minuto dopo su un’azione di contropiede atalantina impostata ancora una volta da Maxi Moralez, il quale taglia la difesa barese con un lancio al bacio per Livaja, che salta l’incerto Samnick e conclude con una botta imparabile per Guarna. Nel finale di prima frazione Migliaccio non arriva per un nulla all’appuntamento con il gol di testa, su cross di Livaja.

Ciliegina De Luca: nella ripresa, con i nerazzurri che lasciano maggior possesso della palla agli ospiti, è pur sempre la squadra di Colanuono ad avere le occasioni migliori in contropiede: Denis spreca il 3-0 dopo una fuga del nero entrato De Luca. Ed è proprio l’ex giocatore del Varese a dimostrare di aver voglia di mettersi in mostra e trova la terza rete con un pallonetto preciso dopo un bellissimo assist del neo entrato Baselli. Nel finale c’è gloria anche per Marilungo, che rientra in campo negli ultimi sette minuti dopo il grave infortunio dello scorso novembre. Si parte dunque col piede giusto, una vittoria netta che proietta i nerazzurri al quarto turno di coppa, ma ora testa al campionato perchè con l’esordio domenica prossima a Trieste contro il Cagliari si inizierà davvero a fare sul serio.

IL TABELLINO:

ATALANTA-BARI 3-0

RETI: 8′ pt, 31′ pt Livaja, 30′ st De Luca

ATALANTA (4-3-3): Consigli; Nica, Stendardo, Yepes, Raimondi; Migliaccio, Cigarini (28′ st Baselli), Carmona; Maxi Moralez, Denis (38′ st Marilungo), Livaja (24′ st De Luca) – All.: Colantuono

BARI (4-3-1-2): Guarna; Saba, Ceppitelli, Samnick, Calderoni; De Falco (24′ st Galano), Sciaudone (39′ st Leonetti), Defendi; Fossati; Albadoro (13′ st Marotta), Fedato – All.: Alberti

ARBITRO: Tommasi di Basano del Grappa

image_pdfimage_print