Tempo di lettura: 2 minuti

IL TABELLINO:

MILAN-ATALANTA 2-0

RETI: 9′ pt Muntari, 48′ st Robinho

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Di Sciglio, Nesta, Mexes, Antonini; Nocerino, Ambrosini (32′ st Gattuso), Muntari; Boateng (28′ st Flamini); Cassano (23′ st Robinho), Ibrahimovic – In panchina: Amelia, Yepes, Bonera, Maxi Lopez – All.: Allegri

ATALANTA (4-4-2): Consigli; Ferri (8′ st Schelotto), Stendardo, Lucchini, Peluso; Raimondi, Cazzola, Cigarini, Bonaventura (16′ st Moralez); Tiribocchi (32′ st Carrozza), Denis – In panchina: Frezzolini, Manfredini, Carmona, Gabbiadini – All.: Colantuono

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Note: gara di andata: Atalanta-Milan 0-2 – Spettatori 38.204 – ammoniti: nessuno – calci d’angolo: 4-2 per il Milan – recuperi: 0′ e 4′

LE PAGELLE:

ALL.: COLANTUONO 6: opta per un po’ di turnover in vista dell’ultima in casa con la Lazio, alcuni hanno la possibilità di mettersi in mostra nel palcoscenico di San Siro. Benino.

CONSIGLI 6: incassa due gol, per il resto una partita quasi da spettatore.

FERRI 6.5: chiamato in causa, si fa valere andando in difficoltà solo all’avvio.

STENDARDO 6: regge bene l’urto con l’attacco rossonero, contiene bene Cassano.

LUCCHINI 6: anche la sua prova è comunque sufficiente.

PELUSO 5.5: non entusiasmante, ma nel complesso non combina guai particolari.

RAIMONDI 6: piazzato più avanti rispetto al suo ruolo naturale, riesce a farsi valere.

CAZZOLA 6.5: la nota più lieta della serata, alla terza da titolare dimostra di non essere per nulla una meteora. Bravo!

CIGARINI 5.5: tanti lanci, tante giocate, ma troppa imprecisione.

BONAVENTURA 5.5: Colantuono si infuria più volte con lui, deve avere più coraggio nel prendere e saltare l’avversario.

TIRIBOCCHI 5.5: partir titolare a San Siro è il giusto premio per la sua costanza con cui ha fatto quasi un anno di panchina, per il resto fa davvero molta fatica in campo.

DENIS 6: impegna anche Abbiati con un bel colpo di testa ma, nel complesso, crea pochi grattacapi ai rossoneri.

SOSTITUZIONI:

SCHELOTTO 6: entra per Bonaventura ma non riesce ad imporre i suoi ritmi come vorrebbe.

MAXI MORALEZ 5.5: anche il suo ingresso non provoca gli scossoni che i tifosi si auguravano.

CARROZZA s.v.: entra nel finale. Ingiudicabile.

image_pdfimage_print