Tempo di lettura: 2 minuti
La splendida rovesciata di Denis: è il gol decisivo

IL TABELLINO:

LECCE-ATALANTA 1-2 (primo tempo 1-1)

RETI: 2′ pt rig. Denis, 25′ pt Mensah, 3′ st Denis

LECCE (4-2-3-1): Julio Sergio; Cuadrado, Tomovic, Esposito, Mesbah; Obodo (24′ st Strasser), Giacomazzi; Piatti, Grossmuller, Pasquato (19′ Ofere); Di Michele (29′ st Corvia). All. Di Francesco. In panchina: Benassi, Ferrario, Brivio, Bertolacci

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli (35′ Frezzolini), Masiello, Capelli, Manfredini, Peluso (7′ st Bellini); Schelotto, Brighi, Padoin, Bonaventura (29′ st Cigarini); Moralez; Denis. All. Colantuono. In panchina: Carmona, Raimondi, Tiribocchi, Gabbiadini

Arbitro: Rocchi di Firenze (Alessandroni-Giallatini/Nasca)

LE PAGELLE:

ALL.: COLANTUONO 8: l’esultanza finale è l’immagine della tensione che il mister aveva dentro di se: cancellare sei punti di penalizzazione in tre partite è davvero una grandissima impresa. Ora guai ad abbassare la guardia, il nostro campionato inizia oggi. Condottiero!

CONSIGLI 6: subisce l’1-1 senza particolari colpe, poi è costretto ad uscire per alcune noie muscolari. Speriamo non sia nulla di grave.

MASIELLO 6: qualche sbavatura di troppo, nel complesso non commette gravi errori. Benino.

CAPELLI 6.5: non fa rimpiangere Lucchini, fa un figurone. Promosso.

MANFREDINI 6: quel tocco involontario regala a Mesbah la palla dell’1-1. Qualche indecisione in un macth comunque positivo.

PELUSO 6.5: dalle sue parti non c’è molto da fare. Bene.

SCHELOTTO 7: bravo a conquistare subito il rigore dell’1-0, poi fa tanto gioco e qualità in mezzo al campo. In crescendo, avanti così!

BRIGHI 6.5: gettato nella mischia con Cigarini non al top, si fa valere e prova anche un paio di conclusioni da fuori.

PADOIN 7: ruggisce la in mezzo. Fondamentale un suo intervento su Corvia nel finale.

BONAVENTURA 6.5: in qualche occasione va in difficoltà, ma spesso riesce ad avere la meglio sugli avversari.

MORALEZ 6.5: meno veloce del solito, offre il suo contributo con deliziosi cambi di gioco. Olè!

DENIS 8: gigantesco, in tutti i sensi. Porta su la squadra, fa da boa, segna e risegna due gol importantissimi che valgono oro colato. L’Atalanta conta sui suoi gol per andar a caccia della salvezza e, fino ad ora, lui ha risposto con un ritmo impressionante: tre gol, in due giornate. Che volere di più? Grande!

SOSTITUZIONI:

FREZZOLINI 6: entra a freddo ma non viene mai praticamente impegnato.

BELLINI 6: rileva il malconcio Peluso, rimedia un giallo ma è bravo a non andar in difficoltà.

CIGARINI s.v.: entra nel finale, ingiudicabile.

image_pdfimage_print