Tempo di lettura: 2 minuti

POCO DA SALVARE: CARMONA OPACO, GOMEZ SPENTO

Prestazione decisamente negativa dei nerazzurri come già detto, non tanto per il risultato quanto per l’involuzione del gioco espressa che ha portato la squadra di Reja a creare la miseria di una sola palla-gol limpida il tutto il match che Denis ha clamorosamente fallito. Anche le scelte iniziali del tecnico hanno convinto poco, con Carmona che non è mai entrato in panchina e Bellini che ha faticato parecchio prima dell’infortunio; se a questo sommiamo la giornata no di Gomez, con Moralez da solo a predicare nel deserto ecco trovati diversi motivi di un match decisamente da dimenticare quanto prima.

LE PAGELLE

ALL.: REJA 5.5: scelte iniziali discutibili, ok la conferma di Cigarini ma Carmona ha deluso nuovamente. Nella ripresa non “osa” la carta Monachello per non abbattere ulteriormente il morale di un Denis apatico.

SPORTIELLO 6.5: una bella parata su Belotti in avvio, può poco o nulla sul gol. Incolpevole.

MASIELLO 5: buca letteralmente la marcatura in occasione del gol-partita di Bovo.

STENDARDO 6: si arrangia con esperienza e grinta. Sufficiente.

PALETTA 6: anche per lui una gara tutto sommato senza particolari sbavature.

BELLINI 5.5: brutto cliente Bruno Peres, riesce nel contenerlo ma poi l’infortunio lo costringe al cambio.

CARMONA 5: in difficoltà, non riesce più a tenere il ritmo di una partita. Non ci siamo.

DE ROON 5.5: vederlo anche lui annaspare con i compagni è una vera rarità.

CIGARINI 6: ci mette impegno e qualche buona giocata nel deserto nerazzurro generale di oggi.

MAXI MORALEZ 6: è forse tra quelli che si sbatte di più, tutto sommato buona la sua gara.

DENIS 5: ha sul piede l’unica palla-gol della partita dei nerazzurri e la spreca. Poco altro da dire.

GOMEZ 5.5: oggi gira a vuoto anche lui, ben chiuso dalle tenaglie della difesa granata.

SOSTITUZIONI

BRIVIO 6: rileva Bellini infortunato, tutto sommato non commette particolari errori.

RAIMONDI 5.5: prova a cambiare le cose ma senza molto successo. Incolpevole.

D’ALESSANDRO s.v.: entra nel finale.

image_pdfimage_print