Tempo di lettura: 2 minuti

ALL.: GASPERINI 5: al netto degli infortuni dell’ultimo minuto però nei cambi durante l’intervallo non convince per nulla. Perchè Boga fuori ruolo? Perchè non rischiare subito Cissè? Troppi interrogativi restano irrisolti. Non bene.

MUSSO 6: non ci può far molto sui gol subiti. In occasione del rigore stende l’avversario calciato a rete in seguito alla ingenuità della difesa. E’ il meno colpevole.

DJIMSITI 5.5: non una partita impeccabile, poi si complica tutto nella ripresa quando, cadendo, si fa male ad una spalla ed esce per infortunio (MAEHLE 5: impalpabile, non riesce a combinar nulla di buono).

SCALVINI 6.5: figura egregiamente e sfiora anche il gol in un paio di occasioni. Una delle (poche) note positive di questo pomeriggio.

PALOMINO 5: molte sbavature anche per lui, non mostra la solita sicurezza.

HATEBOER 5.5: spinge bene in avvio, poi col passare dei minuti inizia a far fatica e si eclissa (BOGA 5: fuori ruolo, qualche fiammata, ma anche il grave pallone regalato al Napoli che avvia la ripartenza che porta al terzo gol).

DE ROON 6.5: coraggioso, e ordinato. Va anche a segno ridando speranza ai compagni e sfiora pure una clamorosa doppietta. Poco da rimproverargli.

FREULER 6.5: anche lui non si risparmia certo, spesso è anche protagonista in area avversaria senza però riuscir a concludere in porta (PASALIC s.v.: dentro nel finale, a gara ormai chiusa).

ZAPPACOSTA 5.5: una partita tutto sommato positiva la sua, ma ci mette del suo sul terzo gol a non arginare l’avanzata in contropiede dell’avversario. Bastava stenderlo…

KOOPMEINERS 5.5: oggi stranamente piuttosto estraneo al gioco. Pochi tagli dei suoi, poche conclusioni. Appare poco lucido e, inevitabilmente, la squadra ne risente.

MALINOVSKYI 5.5: piuttosto macchinoso, ha sul piede a fine primo tempo il pallone per riaprire subito la partita ma lo spreca in maniera veramente banale (MIRANCHUK 5.5: siamo sempre li; tanti bei passaggi, alcuni tocchi di fino, ma se non tiri in porta…)

MURIEL 5: un passo indietro. Forse la stanchezza per esser appena rientrato dall’impegno con la Colombia, ma non riesce ad incidere e, più importante, non tira praticamente mai in porta. (CISSE’ s.v.: entra anche lui a partita compromessa nei minuti finali).

image_pdfimage_print