Le pagelle di Atalanta-Inter

Tempo di lettura: 2 minuti

SPORTIELLO BRAVISSIMO, ROMERO UN GIGANTE LA DIETRO

In una gara in cui, tutto sommato è regnato l’equilibrio, senza nulla togliere alla bellezza del gol di Miranchuk è utile soffermarsi su come la difesa sia stata oggi all’altezza sia con un Romero veramente in gran spolvero e anche per le due determinanti parate di Sportiello nella doppia occasione che poteva portare al raddoppio l’Inter (e chiudere di fatto il match). Buon esordio di Ruggeri.

LE PAGELLE DELL'ATALANTA:

ALL.: GASPERINI 7: la cambia… con i cambi! E stavolta sono azzeccati: Miranchuk su tutti, ma anche la grinta di Pessina in mezzo e anche con Muriel che, nonostante l’errore nel finale, ha il pregio di portarsi a spasso da solo mezza difesa dell’Inter. Una boccata d’ossigeno importante prima di una sosta che servirà a riordinare le idee.

SPORTIELLO 8: fondamentale! La doppia parata su Vidal e Barella nel giro di pochi secondi tiene in piedi i suoi e consente alla squadra di andar alla ricerca di un pareggio che, altrimenti, sarebbe diventato una chimera. Spesso criticato, oggi decisivo!

TOLOI 6.5: copre con ordine dietro, pochi spazi concessi agli avversari (MURIEL 6: un quarto d’ora e poco più per lui, dona vivacità al match ma spreca l’occasione del sorpasso a cinque dalla fine).

ROMERO 8: un gigante! Intervento subito decisivo su Lautaro in avvio di partita, poi è praticamente ovunque lasciando solo le briciole agli avversari.

DJIMSITI 6.5: anche lui tutto sommato bene dopo la brutta serata di coppa di martedì sera. Più che sufficiente.

RUGGERI 6.5: elogio a questo ragazzo che si ritrova titolare in serie A dal nulla e, per giunta, in una gara complessa come quella di oggi. Un po’ acerbo, ma ha tutto il tempo a sua disposizione per dire la sua (MOJICA s.v.: dentro in pieno recupero).

FREULER 6.5: un po’ stanco anche lui, ma riesce nella ripresa a dare più vivacità ai suoi e spingere nel finale quando la Dea ha provato a vincerla.

PASALIC 5.5: fa tanta fatica, ancora una volta in quel ruolo non propriamente suo conferma tutte le sue difficoltà

(PESSINA 6.5: un po’ di brio lo porta con il suo ingresso, nel finale anche lui con i compagni va all’assalto del sorpasso agli altri nerazzurri)

HATEBOER 6: condizione non al top e molta fatica dopo tante gare giocate sempre. Ne esce una prova discreta, ma senza acuti.

MALINOVSKYI 5: in difficoltà, non incide sul match e, al contrario, sbaglia tantissimi palloni piuttosto facili. (MIRANCHUK 8: che bellezza! Si presenta allo stesso modo in cui si era presentato in Champions, con un bellissimo gol che vale un pari molto importante ai compagni. Merita spazio.).

GOMEZ 6.5: spinge di più nella ripresa, fiato un po’ corto anche per lui ma qualche giocata importante la fa.

ZAPATA 6: non trova il gol, ma non ha nemmeno grandi occasioni per segnare. Un paio di fiammate e poco altro. (LAMMERS 6: nella mischia nell’ultimo quarto d’ora, anche per lui pochi palloni degni di nota).

image_pdfimage_print