Tempo di lettura: 4 minuti

TIM CUP, TERZO TURNO ELIMINATORIO: buona prova della squadra di Colantuono che, nel caldo torrido della serata del Comunale, supera agevolmente il Padova e accede così al quarto turno di Coppa Italia con le reti di Bonaventura, (bellisima la sua rovesciata per il gol dell’1-0) e di Brivio, (altro bel gol al termine di una azione personale) nel primo tempo. Ripresa dai ritmi più bassi ma con i nerazzurri sempre alla ricerca del gol con bomber-Denis che non appare ancora al top della condizione ad una settimana dal via al campionato quando, domenica prossima, arriverà la Lazio a far visita ai nerazzurri.

La bellissima rovesciata di Bonaventura per il gol dell’1-0 (foto: ecodibergamo.it)

Bergamo: si torna a giocare, ed il pallone torna a rotolare per qualcosa di più di una semplice amichevole o tornei estivi di ogni genere. La Coppa Italia, giunta al terzo turno eliminatorio, chiama in causa molte squadre di A tra cui anche l’Atalanta di Colantuono che entra in scena nella sfida al Padova, formazione cadetta che nel precedente turno ha eliminato il Pisa ai rigori; ad una settimana dall’inizio del campionato, la partita di coppa è lo stimolo giusto per i giocatori per dimostrare in primo luogo che gli alti e bassi delle ultime amichevoli di Denis e compagnia sono stati solo una pura conincidenza e, non meno importante, cercare di passare il turno in una competizione che, seppur snobbata un po’ da tutti, finisce sempre col portare soldi nelle casse della società e prestigio in caso di vittoria con l’accesso automatico all’Europa che molti vorrebbero tornasse a fare rima anche con Bergamo e Atalanta.

Il sosia-Pea: decisamente incredibile quanto curiosa la somiglianza tra il tecnico degli ospiti Pea, (lo scorso anno una eccellente stagione al Sassuolo), e mister Colantuono con il serio rischio di confondere i due contendenti nel vederli in maniera ravvicinata… decisamente non sono un inno ai capelli folti i due tecnici…

Idee ben chiare: inizia il match ed è sin da subito la squadra nerazzurra a cercar di spingere sull’acceleratore per andare alla ricerca del gol e gli ospiti che riescono a contenere ma non mettono mai il muso oltre la propria metà campo; l’Atalanta ci prova in avvio con una conclusione da fuori di Cazzola piuttosto sbilenca che si spegne sul fondo, poi è Moralez a provare ad illuminare in un paio di circostanze la scena ma senza trovare una rifinitura adeguata per i bei palloni offerti ai compagni.

Jack rovescia il banco: con la squadra di Colantuono che spinge, ma non trova il guizzo vincente, il cronometro scivola così una manciata di minuti dopo il ventesimo quando arriva la giocata vincente che rompe l’equilibrio del match ed il gol è davvero tutto da gustare: azione costruita da Denis e rifinita da Moralez in favore di Bonaventura che, con una splendida rovesciata, scavalca il portiere Pelizzoli, e porta in vantaggio l’Atalanta. Davver da apprezzare il gesto tecnico del numero 10 atalantino.

Davide Brivio, suo il gol del 2-0 (foto: ecodibergamo.it)

Il sigillo di Brivio: non sazia del vantaggio acquisito, l’Atalanta prosegue nel mettere all’angolo un Padova davvero piccolo piccolo e trova così, sei minuti dopo il gol di Bonaventura il punto del raddoppio che arriva con la rete del neo-acquisto Brivio che è bravissimo a sfruttare al meglio l’ennesimo cioccolatino offerto gentilmente da Moralez, entrare in area e far secco nuovamente Pelizzoli per il gol del 2-0 di un’Atalanta che arriva a fine primo tempo con la qualificazione virtualmente in tasca.

E il Padova?: davvero poca cosa è apparsa il Padova di Pea che, nonostante si presenti ai nastri di partenza della prossima serie B con qualche ambizione tendente verso l’alta classifica, è apparso davvero poco più di uno spauracchio per un’Atalanta che non arrivava certamente da un periodo positivo, complici le ultime due sconfitte in amichevole contro Cremonese e Chievo. Troppo solo la davanti Granoche con Farias non pervenuto, nemmeno l’innesto di Cutolo nella ripresa ha cambiato volto ad una squadra che ha rischiato più di incassare il terzo gol, piuttosto che trovare il punto che avrebber riaperto il match.

Ripresa-formalità: detto appunto della scarsa vena degli ospiti, diventano poco più di una passerella i restanti quarantacinque minuti di gara con la squadra di Colantuono che va anche vicino al terzo gol in un paio di circostanze con Denis, (apparso ancora lontano dalla migliore condizione), ed ha ancor più vivacità con gli innesti dei giovani Kone e Scozzarella che tengono sempre sulla corda la difesa patavina, senza però riuscire a sfondare. Solo nel terzo dei quattro minuti di recupero il Padova va alla conclusione chiamando Consigli al primo intervento della partita con annessa devizione in corner. Davvero troppo poco per poter pretendere di creare problemi ad un’Atalanta che, senza strafare, stacca il biglietto per il turno successivo di Coppa.

A novembre cotro il Cesena: con la qualificazione così ottenuta, Denis e compagni accedono al quarto turno della Tim Cup ed a metà novembre affronteranno il Cesena, (vincente 3-2 contro il Crotone) nel quarto turno eliminatorio.

IL TABELLINO:

ATALANTA-PADOVA 2-0

RETI: 23′ pt Bonaventura, 29′ pt Brivio

ATALANTA (3-4-2-1): Consigli; Bellini, Lucchini, Manfredini; Schelotto, Cigarini, Cazzola (30′ st Kone), Brivio; Bonaventura (15′ st Scozzarella), Moralez; Denis – In panchina: Frezzolini, Stendardo, Matheu, Raimondi, Parra – All.: Colantuono

PADOVA (3-5-2): Pelizzoli; Legati, Piccioni, Trevisan; Rispoli, Galli (23′ st Viviani), Nwankwo (31′ st De Vitis), Ze Eduardo, Franco; Granoche, Farias (1′ st Cutolo) – In panchina: Silvestri, Feltscher, Jelenic, Babacar. All. Pea

ARBITRO: Romeo di Verona (Di Fiore, Giachero; Ostinelli)

NOTE: spettatori 4 mila circa – ammoniti: Manfredini, Cigarini, Brivio e Rispoli – angoli: 4-3 per il Padova – recuperi: 0′ e 4′ – L’Atalanta si qualifica al turno successivo di Coppa Italia

ATTIVATE LA NEWSLETTER DI DIARIONERAZZURRO.IT: la hanno già sottoscritta in molti, basta il vostro indirizzo mail per essere sempre aggiornati quotidianamente sui nuovi articoli che vengono pubblicati sul nostro sito. Potete farlo inserendo la mail nella casellina in alto, cliccando sull’apposito bottone oppure anche cliccando QUI. Inserite la vostra mail, il codice di conferma e poi cliccate sul link che riceverete via posta elettronica ed il gioco è fatto, sarete sempre informati su tutte le notizie pubblicate sul nostro diario. Vi aspetto!

image_pdfimage_print