Tempo di lettura: 3 minuti

TIM CUP, QUARTO TURNO ELIMINATORIO

ATALANTA-SASSUOLO 2-0: KONE E DE LUCA A SEGNO, NERAZZURRI AGLI OTTAVI DI COPPA

Con ben sette Under21 in campo, la squadra di Colantuono supera il Sassuolo ed accede agli ottavi di finale della Tim Cup dove, a inizio gennaio, se la vedrà con il Napoli. Primo tempo avaro di emozioni, ripresa che si apre con il vantaggio atalantino di Kone, poi è il neo entrato De Luca a siglare il punto della sicurezza. Buona prestazione per questa squadra imbottita di giovani che conquista un match di tutto prestigio negli ottavi di finale.

Bergamo: gli stress da campionato si concedono una serata di pausa nel match che vale l’accesso agli ottavi di coppa Italia e che vede l’Atalanta di Colantuono ritrovare il Sassuolo (a campi invertiti) a meno di due settimane dalla sfortunata trasferta in terra romagnola. Una occasione per cogliere una piccola rivincita, ma anche quella per vedere qualche giovane e rodare chi ha giocato meno tra i titolari in vista della sfida di domenica a Verona.

La meglio gioventù: Barba, Pugliese e Gagliardini all’esordio, Sportiello tra i pali sono solo alcune delle novità proposte dal tecnico nerazzurro che, nell’undici titolare, utilizza solo tre “big” quali Livaja, Lucchini e Marilungo; sul fronte ospite anche Di Francesco opta per un ampio turnover, con l’ex Schelotto tra i titolari che è fischiatissimo dal suo ex pubblico.

Meglio gli ospiti: primo quarto d’ora piuttosto pigro delle due squadre, il Sassuolo pare mantener maggiormente il possesso, l’Atalanta ci prova più attendendo gli avversari e ripartendo ma senza crear occasioni degne di nota. Livaja pare il più generoso la davanti quando, in almeno un paio di circostanze, tenta la conclusione in porta mancando il bersaglio abbondantemente; pericoloso il Sassuolo alla mezz’ora quando Chibsah, ben smarcato in area, manca una facile occasione. Altra chance per gli ospiti al minuto trentaquattro quando Barba perde palla malamente ed Alexe manda fuori la sfera di un niente. Sempre la squadra di Di Francesco al quarantesimo semina panico in area ma, fortunatamente, il tentativo di conclusione in porta di Missiroli è rimpallato in angolo dalla difesa nerazzurra che si salva. Pochi sussulti da li alla fine di un primo tempo che va in archivio dopo un minuto di recupero e con le squadre inchiodate sullo 0-0.

Mai dire…Kone!: la ripresa si apre con l’ingresso di Canini al posto di Lucchini nello scacchiere di Colantuono e l’andazzo del match non pare subire molti mutamenti rispetto alla prima frazione; tuttavia Livaja ci prova ancora con un paio di conclusioni, di cui una che sfila sul fondo di un nulla, e l’Atalanta pare più determinata rispetto ai primi quarantacinque minuti ed infatti al nono la squadra nerazzurra passa: combinazione ai limiti dell’area e palla a Kone che, saltato il diretto avversario, si ritrova a tu per tu con Pomini ed insacca il punto del vantaggio nerazzurro.

De Luca asso di coppa: con il Sassuolo che a questo punto deve cercare di rimettere in piedi una partita che pareva aver sotto controllo, l’Atalanta gode di maggiori spazi per poter ripartire e il portiere del Sassuolo è protagonista quando al ventitreesimo devia in corner una bella conclusione di Marilungo che sembrava diretto in fondo al sacco; e dopo aver inserito Canini e Cigarini in avvio di ripresa Colantuono si gioca il suo ultimo cambio inserendo De Luca proprio per l’ex sampdoriano. Nerazzurri che insistono alla ricerca del gol raddoppio e che lo trovano al ventisettesimo quando proprio il neo entrato De Luca brucia la statica difesa del Sassuolo e va ad insaccare, tutto solo, il gol del raddoppio atalantino.

Napoli, arriviamo!: incassato il raddoppio, il Sassuolo carica a testa a bassa e, per fortuna dei nerazzurri, Farias ha la mira sbilenca alla mezz’ora quando sciupa una ghiotta opportunità spedendo a fil di traversa una conclusione in diagonale da buona posizione. Ospiti che insistono nei minuti finali della gara con una occasione per Chibsah che spedisce alle stelle un pallone arrivato dopo un batti e ribatti in area atalantina; mini-assedio degli ospiti che risulta sterile e senza particolari preoccupazioni per Sportiello e la baby-Atalanta di coppa, quando terminano anche i due minuti di recupero concessi dal direttore di gara, può così festeggiare il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia dove, ad inizio gennaio, se la vedrà con il Napoli nella sfida ad eliminazione diretta al San Paolo. Avanti tutta, avanti Coppa! Forza ragazzi!

IL TABELLINO:

ATALANTA-SASSUOLO 2-0 (primo tempo 0-0)

RETI: 9’ st Kone, 27’ st De Luca.

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Nica, Migliaccio, Lucchini (1’ st Canini), Barba; Pugliese, Baselli (7’ st Cigarini), Gagliardini, Kone; Marilungo (25’ st De Luca); Livaja – In panchina: Polito, Frezzolini, Caldara, Giorgi, Olausson, Varano, Parigi – All.: Colantuono

SASSUOLO (3-4-3): Pomini; Rossini, Antei, Pucino; Schelotto (16’ st Floro Flores), Kurtic (32’ st Zaza) , Chibsah, Ziegler; Farias, Alexe (16’ st Laribi), Missiroli – In panchina: Rosati, Gazzola, Longhi, Valeri, Magnanelli, Masucci – All.: Di Francesco

Arbitro: Baracani di Firenze (Manzini-Paiusco; Giacomelli)

Note: spettatori: 3mila circa – serata fredda, terreno in buone condizioni

image_pdfimage_print