Tempo di lettura: 2 minuti
Giornata difficile per German Denis, poche occasioni per lui

IL TABELLINO:

ATALANTA-LECCE 0-0

ATALANTA (3-4-1-2): Polito; Lucchini (dal 4′ s.t. Raimondi), Stendardo, Manfredini; Schelotto, Brighi, Carmona (dal 12′ s.t. Cazzola), Peluso; Moralez; Marilungo (dal 25′ s.t. Gabbiadini), Denis – A disposizione: Frackowiak, Minotti, Carrozza, Ferreira Pinto – All.: Colantuono

LECCE (3-5-2): Julio Sergio; Oddo, Esposito(dal 6′ s.t. Di Matteo), Miglionico; Cuadrado, Giacomazzi, Blasi, Delvecchio, Brivio; Di Michele (dal 39′ s.t. Bertolacci), Bojinov (dal 13′ s.t. Muriel) – A disposizione: Petrachi, Obodo, Giandonato, Seferovic – All.: Cosmi

ARBITRO: Gervasoni di Mantova (Dobosz-Di Liberatore/De Marco)

NOTE: gara di andata: Lecce-Atalanta 1-2 – ammoniti: Stendardo al 29′ s.t. per proteste. Giacomazzi al 35′ s.t., Miglionico al 37′ s.t., entrambi per gioco scorretto  – recuperi: 1′ p.t. e 3′ s.t.

LE PAGELLE:

ALL.: COLANTUONO 6: vista l’emergenza fa quel che può con quello che ha a disposizione, certo ci si aspettava qualcosina in più, magari nella ripresa, ma il punto tiene comunque il Lecce a distanza. Missione compiuta.

POLITO s.v: un esordio davvero particolare. Non giocava in serie A dal 2010, lo fa nuovamente in un match dove resta praticamente inoperoso. Spettatore non pagante.

MANFREDINI 6: chiude bene gli spazi, non viene molto impegnato dallo sterile attacco del Lecce.

STENDARDO 6: anche lui svolge con ordine il proprio compito.

LUCCHINI 6: fermato da un infortunio nella ripresa, nel complesso non aveva avuto particolari difficoltà.

SCHELOTTO 6: bene nel primo tempo, cala vistosamente in una ripresa davvero opaca.

BRIGHI 6.5: si impegna forse un po’ più degli altri, finchè non ha il fiatone tiene bene il campo.

CARMONA 6: alterna imprecisioni a buone giocate. Va a fasi alterne.

PELUSO 6: peccato per quel palo, poteva davvero cambiare la storia della gara, ma non gettiamo la croce addosso a lui.

MAXI MORALEZ 6: anche per lui una perfetta metamorfosi tra primo e secondo tempo; prima buone cose, poi evapora. Benino.

MARILUNGO 6: sfortunato, sembrava davvero fatto quel gol, invece ci si è messo di mezzo il palo. Sfortunato.

DENIS 5.5: non riesce a rendersi mai pericoloso anche quando la squadra spingeva alla ricerca del gol. E se non segna lui sono guai…

SOSTITUZIONI:

RAIMONDI 6: entra per l’infortunio di Lucchini e si adegua all’andazzo generale. Benino.

CAZZOLA 6: rileva Carmona e si propone con autorevolezza alla sua prima gara in A. Buona notizia!

GABBIADINI s.v.: entra nel finale, difficile da giudicare.

image_pdfimage_print