Tempo di lettura: 2 minuti

Grande vittoria degli uomini di Fortunato che passano al Rigamonti con una gara praticamente perfetta: apre le danze Cocco al quarto d’ora su calcio di rigore, la difesa seriana contiene a dovere le sfuriate di un Brescia poco incisivo e, trova con una autorete di Magli il gol del raddoppio a fine primo tempo. Un contropiede micidiale di Foglio chiude i conti a metà ripresa, solo nel finale arriva il gol della bandiera dei padroni di casa con Jonathas. Vittoria meritata, tre punti e sorpasso in classifica proprio ai cugini bresciani per un AlbinoLeffe che prende una decisa boccata di ossigeno.

Festa in casa seriana dopo la meritata vittoria di Brescia

Brescia: preziosissima vittoria dell’AlbinoLeffe che ha sbancato Brescia vincendo contro le rondinelle per 3-1, centrando il quinto risultato utile di fila e dando ossigeno alla sua classifica che era abbastanza deficitaria. Reti di Cocco su rigore, autogol e tris di Foglio, il migliore.

Prestazione praticamente perfetta per il team allenato da Fortunato che ha giocato senza sbavature e ha sfruttato il momento infelice dei bresciani, orfani di diverse pedine fondamentali. Era la sfida tra il peggior attacco (quello del Brescia) e la peggior difesa (quella dell’AlbinoLeffe), ebbene ha stravinto l’attacco dei seriani.

Dopo i primi minuti di marca bresciana, è stato il rigore trasformato da Cocco al 13′ pt a orientare il match in favore dei bergamaschi che hanno sfiorato diverse volte il raddoppio realizzando il secondo gol al 43′ su un’autorete di Magli, che aveva anche causato il penalty precedente trattenendo Cocco.

Nella ripresa c’è stata una fiammata delle rondinelle, definitivamente spenta al 22′ st dal bellissimo gol di Foglio su una classica azione di rimessa. Nel recupero la rete della bandiera di un Brescia davvero giù di corda. Ma c’è da dare atto all’AlbinoLeffe di non aver commesso errori esprimendo un gioco pratico ed efficace.

I seriani si avvicinano così al centroclassifica, ora sono sette le squadre alle loro spalle, e si godono forse l’affermazione più importante del loro campionato. Sicuramente una bella iniezione di autostima, forse il momento più duro è superato, anche se l’AlbinoLeffe dovrà lottare per tutto il campionato.

IL TABELLINO:

BRESCIA-ALBINOLEFFE 1-3 (primo tempo 0-2)

RETI: 13′ rig. Cocco, 43′ aut. Magli, 22′ st Foglio, 46′ st Jonathas

BRESCIA (4-3-1-2): Leali; Mandorlini, Berardi, De Maio, Magli (7′ st Cordova); El Kaddouri, Salamon, Martina Rini (24′ st Vass); Juan Antonio; Ramos (7′ st Feczesin), Jonathas – In panchina: Arcari, Kamal, Scaglia, Paghera – All.: Scienza

ALBINOLEFFE (4-1-4-1): Offredi; Luoni, Lebran, Bergamelli, Piccinni; Cristiano, Hetemaj, Laner, Pacilli (22′ st Salvi); Foglio (33′ st Taugourdeau); Cocco (18′ st Germinale) – In panchina: Chimini, Regonesi, Malomo, Torri – All.: Fortunato

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Note: spettatori 5 mila circa – ammoniti Magli e Luoni – calci d’angolo: 6-1 per il Brescia – recuperi: 1′ e 4′

image_pdfimage_print