Tempo di lettura: 2 minuti

La squadra di Mondonico raggiunge i toscani all’ultimo istante dopo una partita altalenante e con poche emozioni: dopo un primo tempo avaro, la ripresa vede gli ospiti passare con Caridi ed i seriani dar vita ad un assalto alla porta ospite con la rete che sembra non voler arrivare mai ma, al quinto di recupero una punizione dal limite ,battuta solo dopo altri due minuti passati tra proteste e contestazioni, trova il piedino fatato di Regonesi che insacca l’1-1 e fa esplodere i seriani che trovano un punto preziosissimo nella difficilissima voltata verso la salvezza

La gioia di Pierre Regonesi, autore della splendida punizione che regala l'1-1 all'AlbinoLeffe in pieno recupero

Bergamo: Un sospiro di sollievo. L’ha tirato l’AlbinoLeffe al 98′ quando Regonesi ha segnato su punizione il gol dell’1-1 casalingo contro il Grosseto in un delicato scontro salvezza. Se avessero perso, i seriani sarebbero ripiombati nell’area playout.
Non è che così possano dormire sonni tranquilli perché gli spareggi per evitare la retrocessioone distano soltanto un punto, ma perlomeno il pareggio consente alla squadra di mister Mondonico di dare continuità al suo cammino dopo il roboante 4-0 conquistato a Cittadella.
Ci si attendeva comunque un AlbinoLeffe determinato e desideroso di mettere una pietra angolare nella costruzione della sua salvezza e invece il primo tempo è stato praticamente non giocato dalle due squadre, timorose di perdere.
Nella ripresa, il Grosseto ha inserito Caridi e Papa Waigo, la manovra ne ha beneficiato ed è stato proprio Caridi a sbloccare il risultato al 23′ st con una conclusione da fuori area deviata da Piccinni. L’AlbinoLeffe si è riversato disperatamente in attacco. Al 90′ una punizione di Previtali è stata sventata da Narciso e si è entrati nel recupero.
L’arbitro ha decretato 5′ di recupero e proprio al 95′ è stato decretata una punizione dal limite dell’area in favore dell’AlbinoLeffe per un fallo su Foglio. Il tecnico Serena si è scatenato nelle proteste ed è stato espulso. Soltanto dopo che il mister dei toscani è uscito molto lentamente dal campo, è stata battuta la punizione e al 98′ Regonesi ha bucato un Narciso non irreprensibile.
Tutto è bene quel che finisce bene, anche se la strada per la salvezza è ancora lastricata di sofferenze. Regonesi è stato il migliore in campo con il suo gol decisivo, mentre hanno steccato Grossi e Torri, i due eroi di Cittadella.

IL TABELLINO:

ALBINOLEFFE-GROSSETO 1-1

RETI: 23′ st Caridi, 53′ st Regonesi

ALBINOLEFFE (3-5-2): Tomasig; Piccinni, Sala, Bergamelli; Zenoni (33′ st Girasole), Previtali, Mingazzini (28′ st Foglio), Hetemaj, Regonesi; Grossi, Torri (21′ st Cocco) – In panchina: Layeni, Passoni, Garlini, Luoni – All.: Mondonico

GROSSETO (4-4-2): Narciso; Petras, Freddi, Rincon, Mora; Crini, Asante, Vitiello (1′ st Caridi); Defendi (34′ st Turati); Sforzini, Immobile (21′ st Papa Waigo) – In panchina: Mangiapelo, Consonni, Giallombardo, Tachtsidis – All.: Serena

Arbitro: Ruini di Reggio Emilia

Note: gara di andata: Grosseto-AlbinoLeffe 3-3 – spettatori 1.500 circa – espulso al 50′ st per proteste Serena, allenatore del Grosseto – ammoniti Mingazzini, Hetemaj, Vitello e Caridi – calci d’angolo: 4-4 – recuperi 2′ e 5′

Get the Flash Player to see this player.

image_pdfimage_print