Atalanta, una prima senza acuti: 0-0 con il Verona e subito grande Sportiello

Tempo di lettura: 4 minuti

SERIE A, PRIMA GIORNATA
ATALANTA-VERONA H. 0-0: PAREGGIO CON POCHE EMOZIONI ALLA PRIMA DI CAMPIONATO PER DENIS & C.

Esordio a reti bianche per i nerazzurri di Colantuono che pareggiano 0-0 contro il Verona al termine di una gara decisamente avara di emozioni: parte meglio la squadra ospite con Sportiello subito protagonista di un grande intervento in avvio, poi l’equilibrio regna in campo con l’Atalanta che prende coraggio nel finale di primo tempo ed in avvio di ripresa ha una ghiotta occasione con Maxi Moralez, poi tanta noia fino ad un mancato fallo subito da Estigarribia che, per poco, non consente a Gomez di andar a segno. Il risultato non cambia per uno 0-0 che ci sta tutto.

Bergamo: volata via in maniera tranquilla una estate che tale è stata forse solo per il calendario, meno per il clima, oggi si ricomincia. Il campionato dell’Atalanta inizia dalla gara interna con il Verona che misurerà da subito le capacità di un gruppo che (a poche ore dalla chiusura del mercato) rimane sulla falsa riga di quello che bene ha fatto la scorsa stagione arrivando persino a sognare un posto in Europa dopo le strepitose sei vittorie consecutive.

DIMENTICARE IL MERCATO: si ricomincia quindi proprio dopo lo scossone più grosso che il calciomercato atalantino potesse riservare con la cessione del portierone Andrea Consigli al Sassuolo nella giornata di ieri che ha di fatto proiettato in rampa di lancio Marco Sportiello come titolare in questa prima contro il Verona, avversario da non sottovalutare specialmente dopo lo straordinario campionato scorso e che, nonostante le cessioni pesanti di Iturbe e Romulo, ha saputo trovare le adeguate sostituzioni con il sempreverde Luca Toni come insidia nell’attacco gialloblu. Testa alla partita dunque, anche se le ventiquattro ore di mercato che ancora restano, potrebbero distrarre un po’ troppo gli stessi giocatori e riservar ancora sorprese da qui a domani sera.

DIFESA SEMINUOVA: eccezion fatta per il portiere, l’Atalanta in campo è la stessa di quella vista sabato scorso con il Pisa con i nuovi subito in campo con Zappacosta in difesa con Biava e Dramè, Estigarribia in mezzo mentre è collaudatissima la coppia di attacco con Moralez e Denis. Ha cambiato molto anche il Verona di Mandorlini in questa estate, ceduti Romulo ed Iturbe sono stati diversi gli innesti nell’organico veneto, non ultimo quello di Brivio, proprio dall’Atalanta.

SUBITO SUPERSPORTIELLO: meglio gli ospiti in avvio che, pur senza mai rendersi pericolosi, tengono maggiormente la palla con la squadra di Colantuono che appare in difficoltà. Un paio di iniziative di Estigarribia che svaniscono e la squadra di Mandorlini torna ancora a dettar i tempi ed al minuto ventitre è Jankovic a creare panico in area atalantina e concludere in porta ma è grandissima la risposta di Sportiello che si salva di piede e poi recupera la sfera sulla successiva conclusione a rete degli ospiti.

PIU’ ATALANTA NEL FINALE: scampato il pericolo, gli uomini di Colantuono provano a scuotersi nella seconda parte del primo tempo con un paio di belle iniziative di Estigarribia che però, al momento di decidere cosa far con il pallone va in difficoltà. Ci prova poi Zappacosta ad andare sul fondo e metter in mezzo un pallone rasoterra potentissimo che non trova nessun avanti nerazzurro pronto alla possibile deviazione vincente. Identica situazione a tre minuti dall’intervallo quando Cigarini entra in area e prova a metter la sfera al centro con un bel rasoterra che ancora una volta non trova nessuno pronto alla deviazione. Ultimo sussulto di un primo tempo che, senza recupero, va in archivio con le due squadre ferme sullo 0-0.

MAXI, CHE OCCASIONE!: senza nessuna sostituzione nel corso dell’intervallo si ricomincia con l’Atalanta che ha subito una grande occasione con Maxi Moralez, che riceve palla in area da Estigarribia e spedisce altissimo da buona posizione. Certamente più convincente rispetto al primo tempo, l’Atalanta tiene maggiormente palla facendosi vedere più spesso in area veneta con la squadra di Mandorlini che, però, si rende pericolosa al tredicesimo con un colpo di testa di Toni in occasione di un corner; nel contempo Colantuono opta per l’inserimento di Bianchi in attacco al posto di un affaticato Denis.

FASE NOIOSA: la squadra nerazzurra continua a tessere la sua tela senza riuscire a sfondare con i gialloblu che, difendendosi con ordine, sono però meno incisivi in contropiede ed il ritmo del match finisce così per abbassarsi dopo il quarto d’ora della ripresa. Prova anche la carta Boakye nell’ultimo quarto d’ora con l’ex giocatore del Sassuolo che sostituisce Maxi Moralez.

GOMEZ CI GRAZIA: la partita ha un sussulto importante a nove dalla fine quando, a causa di un netto fallo non sanzionato su Estigarribia, l’azione del Verona proesegue con Gomez che arriva a tu per tu con Sportiello calciando incredibilmente tra le braccia del portiere atalantino e scatenando le proteste in campo in una gara sin li tutto sommato tranquilla ma è davvero grosso il pericolo corso dalla squadra di Colantuono. Entra anche Spinazzola nel finale con Estigarribia che gli lascia il posto negli ultimi minuti.

PARI E PATTA: ci prova ancora l’Atalanta dopo lo spavento con Boakye che ci prova dopo aver ricevuto una punizione di Bonaventura in area ma l’attaccante tocca con un pugno e finisce per essere ammonito al minuto quarantuno della ripresa. Ultimo sussulto di una partita che terminerà di li a poco dopo i tre minuti di recupero concessi dall’arbitro e che non ha certo entusiasmato, con le due contendenti che si sono complessivamente annullate con un paio di buone occasioni per parte, una davvero clamorosa per gli ospiti. Poco da dire comunque di questa prima partita dei nerazzurri, un elogio particolare per Spinazzola che bagna con una ottima prestazione il suo esordio in A. Per il resto, buon campionato a tutti e, come sempre, forza Atalanta!!

IL TABELLINO:

ATALANTA-VERONA 0-0

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Zappacosta, Biava, Benalouane, Dramè; Estigarribia (37’ st Spinazzola), Carmona, Cigarini, Bonaventura; Maxi Moralez (29’ st Boakye); Denis (15’ st Bianchi) – In panchina: Frezzolini, Stendardo, Cherubin, Raimondi, Del Grosso, Bellini, Migliaccio, Grassi, D’Alessandro – All.: Colantuono

VERONA (4-3-3): Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Obbadi (29’ st Ionita), Tachtsidis, Hallfredsson (17’ st Lazaros); Gomez (38’ st Nico Lopez) , Toni, Jankovic – In panchina: Benussi, Golini, Luna, Marques, Valoti, Rodriguez, Soerensen, Nenè – All.: Mandorlini

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

NOTE: recupero: 0′ p.t. e 3′ s.t. – calci d’angolo: 5-2 per l’Atalanta – ammoniti: Hallfredsson, Christodoulopoulos, Dramè, Ionita per gioco falloso, Boakye per comportamento non regolamentare – spettatori: paganti 14mila circa

image_pdfimage_print