L’Atalanta a Udine: sfatare un tabù per riprendere a correre

Tempo di lettura: 2 minuti
UDINE, ORE 15

RIGONI, PAPU E ZAPATA PER DOMARE I FRIULANI

Uscire dal letargo e piazzare un colpo da “Atalanta”: i nerazzurri provano a rialzare la testa dopo i due scivoloni consecutivi con Empoli e Napoli in un campo certamente non dei più facili per Papu e compagni come il Friuli di Udine dove nelle ultime stagioni i nerazzurri hanno sempre faticato a portar a casa risultati positivi. Per questo sarà ancora più importante mantenere la giusta testa e concentrazione contro un avversario ostico che dopo il cambio di allenatore ha inanellato due risultati utili consecutivi e non vorrà certo fermarsi; ma anche la Dea non vuol continuare a perder terreno e riprendere il suo cammino verso le zone che contano della classifica.

SEGUITE IL MATCH INSIEME A NOI A PARTIRE DALLE 15 CON IL RACCONTO-SOCIAL LIVE SU FACEBOOK E TWITTER

I DUBBI DEL GASP: dopo i recuperi di Toloi e Barrow, per Gasperini sembrano esserci pochi dubbi di formazione: Berisha tra i pali, in difesa col brasiliano ex Roma ci saranno Palomino e Masiello mentre in mediana solita coppia De Roon-Freuler con Hateboer e Gosens sugli out esterni; in avanti con il Papu e Zapata toccherà ancora a Rigoni sostituire Ilicic squalificato.

LE PROBABILI FORMAZIONI

UDINESE (3-5-2): 1 Musso; 19 Larsen, 17 Nuytinck, 5 Troost-Ekong; 18 Ter Avest, 6 Fofana, 38 Mandragora, 10 De Paul, 7 Pezzella; 23 Pussetto, 15 Lasagna. A disp.: 88 Nicolas, 22 Scuffet, 4 Opoku, 21 Pontisso, 98 Coulibaly, 77 D’Alessandro, 11 Behrami, 72 Barak, 99 Balic, 16 Machis, 9 Vizeu. All. Nicola.

ATALANTA (3-4-2-1): 1 Berisha; 23 Mancini, 6 Palomino, 2 Toloi; 33 Hateboer, 11 Freuler, 15 de Roon, 8 Gosens; 24 Rigoni, 10 Gomez; 91 Zapata. A disp.: 95 Gollini, 31 Rossi, 13 Bettella, 21 Castagne, 53 Adnan, 5 Masiello, 7 Reca, 88 Pasalic, 4 Valzania, 22 Pessina, 99 Barrow, 20 Tumminello. All. Gasperini.

ARBITRO: Calvarese di Teramo

image_pdfimage_print