E’ solo calcio d’agosto, ma questa Atalanta sistema anche il Borussia, 1-0!

BORUSSIA D.-ATALANTA 0-1: FINALMENTE ILICIC, TEDESCHI K.O.

Buon test per i ragazzi del Gasp che, nonostante il forfait di Gomez per qualche problemino di troppo, piegano il Borussia Dortmund in amichevole ad Althac e mostrano discreti passi avanti rispetto al match di una settimana fa contro il Lille nel trofeo Bortolotti. Avvio timoroso per i nerazzurri sotto un autentico diluvio con qualche rischio ed una parata decisiva di Berisha (protagonista anche nella ripresa), poi pian piano Toloi e compagni prendono le misure agli avversari ed iniziano a farsi vedere con maggior determinazione rendendo equilibrato il primo tempo. Ripresa con stavolta i nerazzurri a spingere e Ilicic a fallire almeno due ottime opportunità per segnare ma saprà farsi perdonare segnando a venti dalla fine il gol-partita. Nel finale spazio anche per i più giovani con Vido e Cornelius che sfiorano il raddoppio. Bene così!

Althac: dopo aver superato il Lille la scorsa settimana, arriva il secondo dei test dal sapore europeo per l’Atalanta del Gasp che si trova di fronte il Borussia Dortmund, squadra tedesca che ha chiuso al terzo posto l’ultima Bundesliga e che rappresenta sicuramente un avversario ancor più ostico dei francesi ed anche più avanti nella preparazione, considerando che domenica prossima se la vedranno contro il Bayern di Ancelotti nel match valido per la supercoppa di Germania. Tempo dunque per ricercare conferme o smentite relativamente a punti di forze e debolezze di un’Atalanta che vuol arrivar al meglio il prossimo venti agosto quando le prime due giornate di campionato la vedranno opposta rispettivamente a Roma e Napoli: niente male come inizio di stagione…

GASP NON RISCHIA IL PAPU: con Papu Gomez tenuto in panchina all’ultimo per qualche problemino di troppo, mister Gasperini presenta un’Atalanta con Palomino al centro della difesa per l’infortunato Caldara, Castagne che prova in fascia a non far rimpiangere Conti finito al Milan e in avanti la “strana” coppia composta da Ilicic e Petagna con Kurtic dietro ad ispirare. Out anche Hateboer per un guaio al ginocchio che lo tiene fuori dal match contro il Dortmund.

DEA PRIMA TIMIDA, POI ATTENTA: il match inizia sotto una pioggia battente e con Berisha subito protagonista al settimo con un intervento che salva subito il risultato per i ragazzi del Gasp con un’Atalanta che comincia in maniera piuttosto impaurita il match ma riuscendo tuttavia a prendere coraggio col passare dei minuti e con Petagna che prova a rispondere all’occasione tedesca intorno al decimo ma mancando l’impatto con il pallone all’ultimo. Dopo un’inizio di studio ora i nerazzurri si sono assestati e riescono in qualche occasione a presentarsi dalle parti di Burki pur tuttavia senza rendersi mai seriamente pericolosa. Sul finale di primo tempo una buona palla di Ilicic per Kurtic manda al tiro il compagno di nazionale dell’ex giocatore della Fiorentina che però spedisce tra le braccia del portiere da ottima posizione in un primo tempo che, tutto sommato, si chiude con uno 0-0 che rispetta fin qui l’andazzo del match.

RIPRESA, SEMPRE PIU’ ATALANTA: non cambia il mister dopo l’intervallo mantenendo gli stessi undici della prima parte del match con i nerazzurri che crescono ed al sesto si fanno vedere con Spinazzola da sinistra che serve al centro dell’area un pallone per Ilicic che poco coordinato manda alto da ottima posizione; i tedeschi rispondono sei minuti dopo con Philipp che trova però attento Berisha. Ma è ancora la squadra del Gasp a rendersi pericolosa al minuto venti quando Petagna si fa largo di forza nella difesa del Borussia, poi la palla finisce al centro per Ilicic che ancora una volta spreca una ghiotta occasione per portare in vantaggio i suoi.

FINALMENTE ILICIC!: al ventunesimo c’è gran lavoro anche per Berisha che nega il gol a Isak, che in area riesce a girarsi colpendo a colpo quasi sicuro e trovando la risposta prontissima del portiere albanese che gli nega la marcatura. Quattro minuti dopo però l’Atalanta la sblocca, proprio con Ilicic, abile a recuperare un perso in malo modo dalla difesa del Borussia e presentarsi in area a tu per tu con il portiere tedesco ed insaccare il punto del vantaggio atalantino a venti dalla fine.

PIU’ DEA NEL FINALE, SUCCESSO MERITATO: i minuti scorrono, ed arriva il momento dei cambi anche per Gasperini che alla mezz’ora ne cambia sei  dando spazio a Cornelius, Gosens, Pessina, Vido, Melengoni e Orsolini per un’Atalanta che nel finale appare tutt’altro che disorientata e sfiora anche il raddoppio con Vido di testa e con una bella girata in area di Cornelius deviata in corner dal portiere tedesco rispettivamente a sette e tre minuti dalla fine. Un paio di minuti abbondanti di recupero con un Borussia che ormai non ne ha davvero più e per il Gasp e la sua truppa arriva un altro successo in questo pre-campionato dal sapore europeo che non può che far bene e dar ancor più spinta a questi ragazzi perchè sarà pur calcio d’agosto, ma perdere non piace mai a nessuno e battere una squadra come il Borussia Dortmund per una squadra come l’Atalanta è davvero tanta roba!

IL TABELLINO

BORUSSIA DORTMUND-ATALANTA 0-1 (primo tempo 0-0)

RETE: 71’ Ilicic

BORUSSIA DORTMUND (4-3-3): Bürki (dal 46’ Reimann); Subotic, Isak, Rode, Dahoud, Philipp, Götze (dal 63’ Zagadou); Pulisic, Passlack, Beste, Toprak. A disposizione: Sokratis, Larsen – All.: Bosz

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Masiello (dal 76’ Mancini), Palomino; Castagne, Freuler (dal 76’ Haas), Cristante (dal 76’ Pessina), Spinazzola (dal 76’ Gosens); Kurtic (dal 76’ Orsolini); Petagna (dal 76’ Cornelius), Ilicic (dal 76’ Vido) – A disposizione: Gollini, Rossi, Gomez, Melegoni, Bastoni – All.: Gasperini

ARBITRO: Schorgenhofer (Austria)

NOTE: quasi 800 tifosi giunti in Austria da Bergamo – ammoniti: Toprak, Ilicic, Masiello – recuperi: 1′ p.t. e 3′ s.t.

image_pdfimage_print