Le pagelle di Roma-Atalanta

CALDARA PRONTO RISCATTO, PETAGNA FA FATICA

Spunti sicuramente più positivi che negativi nel prezioso pari contro la Roma di questo pomeriggio: nonostante l’assenza di Gomez, i nerazzurri si comportano egregiamente contro la seconda della classe: brilla la difesa, con Caldara sugli scudi dopo l’errore di sabato scorso con il Sassuolo, Toloi e Masiello ormai una garanzia. In mezzo Kessie vince la sfida con Naingollan mentre Petagna la davanti oggi ha faticato ancor più del solito.

LE PAGELLE

ALL.: GASPERINI 7: imbavaglia la Roma perfettamente nel primo tempo dove però i suoi hanno il demerito di non provare a chiudere il match, mentre nella ripresa soffre parecchio il ritorno dei giallorossi ma se la cava anche con un pizzico di fortuna che non guasta mai. Avanti tutta!

GOLLINI 6.5: un paio di interventi senza troppe pretese, incolpevole invece sul gol. Giornata quasi incredibilmente poco complicata per lui oggi.

TOLOI 7: altra giornata da vera e propria diga difensiva, in cui concede davvero poco ai giallorossi.

CALDARA 7.5: superlativo in almeno un paio di interventi determinanti ad evitare guai peggiori. Dopo le difficoltà della scorsa settimana con il Sassuolo oggi torna autentico protagonista.

MASIELLO 6.5: anche dalle sue parti c’è davvero poco per nessuno. La Roma spinge nella ripresa ma lui non perde la testa e chiude bene ogni spazio. Bene.

CONTI 7: che passaggio per Kurtic che riesce così a sbloccare la gara. Per il resto la solita gran partita che lo rende uno dei leader di questo gruppo. Grande!

KESSIE 6.5: buona partita in quello che potrebbe essere il suo prossimo stadio. Vince bene il confronto con Naingollan nel primo tempo mentre nella ripresa cala un po’ alla distanza.

CRISTANTE 6: un primo tempo non esaltante che obbliga il mister a tentare una svolta nel corso della ripresa sostituendolo (D’ALESSANDRO 5.5: sbaglia un po’ troppo, c’è da dire che entra nel momento di massima sofferenza dei nostri non riuscendo così ad incidere al meglio con le sue ripartenze).

FREULER 6.5: quantità e qualità, tanto lavoro sporco al servizio della squadra. Una partita più che positiva anche per lui.

HATEBOER 6.5: parte benissimo, poi rimedia una ammonizione che lo condiziona un po’ per il resto del match. Però tutto sommato non sfigura nemmeno oggi alla sua seconda da titolare.

KURTIC 7: bel gol, poi anche lui rimedia una ammonizione che lo costringe un po’ ad arretrare e contenersi; nella ripresa quando la squadra soffre parecchio il mister opta per la sostituzione (CABEZAS 6: esordio in serie A (e in nerazzurro) in una partita non certo facilissima. Qualità il ragazzo dovrebbe averne, se son rose fioriranno…)

PETAGNA 5.5: fatica parecchio, non riuscendo oggi nemmeno a fare il suo classico gioco che consente alla squadra di salire e rendersi pericolosa. Probabilmente ha bisogno di tirar un po’ il fiato anche se il calendario non consente soste (PALOSCHI s.v.: dentro nel finale, ingiudicabile).

TOP…

CALDARA: dopo l’erroraccio della scorsa settimana contro il Sassuolo, si riscatta come solo i veri grandi giocatori sanno fare con una prestazione maiuscola condita anche da un paio di salvataggi determinanti che potevano portare a guai peggiori. Il giocatore matura sempre di più, un vero e proprio tassello fondamentale per la difesa del Gasp.

KURTIC: era reduce da alcune gare certamente non da incorniciare, oggi si riscatta nel migliore dei modi con un buon primo tempo condito anche di un gol che, alla lunga, si rivela fondamentale per i suoi. Condizionato un po’ dalla ammonizione rimediata, la sua prestazione è decisamente importante per questa Atalanta.

…& FLOP!

D’ALESSANDRO: ha avuto la chance per poter dimostrare di valere più di un posto da panchinaro e la ha complessivamente bruciata. Vero, entra in un momento difficile per i suoi quando la Roma spingeva per cercare il sorpasso, però non è quasi mai riuscito ad entrare in partita. Peccato.

image_pdfimage_print